ESITO Iº RADUNO CAMPANARI CENTRO ITALIA

Sono appena concluse le festività del Iº Raduno dei Campanari del centro Italia svoltosi ad Arrone il 29 agosto 2009, e già sono iniziati i preparativi per il prossimo, programmato per l’ultimo week end del mese di agosto 2010. Le giornate saranno 27/28/29 agosto 2010. Tanto è stato il successo che la manifestazione ha ricevuto. A documentare l’evento sono intervenute le maggiori emittenti televisive/radiofoniche nazionali e regionali (Radio 3 Suite, Rai uno, Canale 5, Sat 2000, Rai 3 Regionale, radio Galileo…) i quotidiani nazionali che per giorni ne hanno parlato, ma soprattutto tanti campanari da tutta Italia. Circa 150 tra grandi e piccoli. L’associazione campanari di Arrone ha raggiunto i sui scopi: documentare e valorizzare le tradizioni locali e nazionali come esempio per uno sviluppo socio culturale sostenuto e concreto, tener viva la coscienza storica specie fra i giovani troppo spesso lontani delle loro origini in quanto inebriati da futili messaggi consumistici, dimostrare che la Valnerina, grazie alla bellezza che i suoi borghi medievali offrono e grazie ad una impeccabile organizzazione elaborata dal gruppo campanari di Arrone, può riscuotere interesse culturale anche a livello nazionale.

L’Italia è la nazione che in assoluto offre più tradizioni esecutive campanarie al mondo. Ad Arrone sabato 29 agosto ne erano rappresentate gran parte. Sono giunti campanari da Bergamo, Cremona, Reggio Emilia, Sansepolcro, Grottazzolina (Marche), Gubbio, Ferentillo, Frosinone, Trasacco (AQ), Isernia, dalla Liguria. Tra i pregi organizzativi si ricorda il pranzo svolto al Centro Canoe di Arrone sulle rive della Nera. Il momento conviviale ha permesso di coltivare un unione tra i partecipanti che rimarrà storica. I gruppi dei campanari si sono scambiati doni come segno di grande amicizia, con l’auspicio di ritrovarsi presto. Il presidente dell’associazione, prof. Gianluca Saveri, ringrazia sentitamente i suoi fidatissimi collaboratori senza dei quali la festa non avrebbe avuto tale risonanza. I Ringraziamenti vanno anche agli esercizi commerciali di Arrone per la disponibilità e la sensibilità dimostrata e alle “donne campanare” che sempre partecipano ed aiutano volontariamente. Fra le notizie più importanti si annovera la comparsa alla festa di un vecchio campanaro arronese, tale Paolo Dionisi, ultimo rimasto della famiglia Dionisi, una volta campanari per eccellenza. Fin ora colui che tramandava la tradizione dell’arte campanaria arronese era solo il prof Alfredo Natili in quanto figlio di Armando, raffinato esecutore dei sacri bronzi: con Paolo Dionisi l’associazione affonda le radici nella tradizione storica locale prendendo spunto da fonti molto lontane nel tempo. La prossima festa nel calendario dei campanari di Arrone, quella della “Venuta della Madonna”, è programmata per il 9 dicembre 2009. In piazza Garibaldi dalle ore 21.00 verrà allestito un fuoco simbolico che illuminerà la serata a coloro che vorranno gustare bruschetta con olio nuovo e vino novello. Dalle ore 23, come la tradizione prevede le campane di Arrone, Ferentillo, Montefranco, Casteldilago, Collestatte riempiranno la bassa Valnerina con le loro risonanti armonie.

Servizio del TG1 delle ore 20 del 29 Agosto 2009:


 

 

I commenti sono chiusi.